La Fondazione Cirulli acquisisce lo "Spazio Simongavina", capolavoro dei fratelli Castiglioni

10/10/2015

La Fondazione Massimo e Sonia Cirulli ha recentemente acquisito lo "Spazio Simongavina" a San Lazzaro di Savena (BO). L'edificio è stato costruito nel 1960 dai fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni e fino al 2012 è stato sede dell'azienda Simongavina, dal cognome di Maria Simoncini e Dino Gavina, fungendo da showroom, atelier creativo e non solo. In quegli anni, infatti, grazie alla genialità di Dino Gavina questo luogo è stato crocevia di incontri che hanno segnato la storia della cultura visiva e del disegno industriale del XX secolo. Sono tanti gli artisti che hanno varcato la soglia di questo edificio, da Lucio Fontana a Man Ray, da Marcel Breuer a Carlo Scarpa e Kazuhide Takahama.

La Fondazione Cirulli farà di questo capolavoro architettonico uno spazio culturale polivalente animato da attività espositive, con spazi specifici dedicati all'archivio che ospiterà le oltre 200.000 opere della nostra collezione, una biblioteca e un centro studi dedicato a Dino Gavina. Il progetto rientra nel vasto programma della Fondazione Cirulli di preservare e valorizzare la cultura visiva italiana attraverso la conservazione, la tutela, lo studio e l’esposizione di opere d’arte e oggetti industriali al fine di favorire una migliore interpretazione del presente e riflettere sul futuro di un paese dalle lunghe tradizioni e dal patrimonio artistico e culturale importantissimo.